Skip to main content
TEAM LEWIS LEWIS

Di

Elisabeth Erskine

Pubblicato il

dicembre 14, 2021

Tag

SEO

“Ehi Google, quanto è lontana la luna?”


Per toglierci una curiosità, la mia amica Laura ha posto al suo telefono questa domanda. Google, da macchina intelligente, ha immediatamente capito e ci ha restituito la risposta che stavamo cercando:

“La distanza media fra la Terra e la luna è di 238.856 miglia”.

Ricerca parole chiave SEO astronauta

Anche se “quanto è lontana la luna” rappresenta il modo in cui l’utente medio si esprimerebbe con un assistente vocale o digiterebbe rapidamente al cellulare sotto il tavolo, ciò non significa che gli autori di contenuti debbano utilizzare sempre le query di ricerca come parole chiave. Anche se i bot potrebbero valutare positivamente la cosa e premiare una keyword con un buon posizionamento, dovresti sempre dare priorità al pubblico che realmente conta per te: gli esseri umani.

Dai un’occhiata a questi tre suggerimenti sulla ricerca di parole chiave per aiutarti a scrivere articoli SEO oriented per il tuo pubblico “umano”.

1 – Assicurati che sia naturale

Quando cerchi una parola chiave, un trucchetto che potrebbe tornarti utile per escludere diverse opzioni in una folta lista è chiedersi: “Come potrei inserirla in una frase?”.

Le keyword dovrebbero essere sempre presenti nel titolo di un articolo (preferibilmente all’inizio), nella meta description, nelle prime 100 parole del contenuto e almeno un’altra volta nel corpo del testo.

Quando stai seguendo una strategia di content marketing basata sui dati, una buona regola è che se stai impiegando più di due minuti per capire come inserire una parola chiave in modo sensato in una frase, probabilmente è meglio cambiare keyword.

I titoli e le prime 100 parole dei tuoi contenuti sono fondamentali per attirare i lettori, coinvolgerli e stimolare la loro navigazione sulle pagine e nel sito web. Se il lettore percepisce che si tratta di un contenuto commerciale focalizzato in maniera sfacciata e ridondante su una particolare keyword, sicuramente abbandonerà la pagina.

Potresti essere tentato dalla possibilità di nascondere le parole chiave formulando le frasi in modo strano oppure con una grammatica scorretta nei titoli e nelle intestazioni. Tuttavia, gli utenti di oggi sono sempre più difficili da ingannare e una sintassi anomala potrebbe spingerli ad abbandonare il tuo sito.

Individuare una parola chiave che si adatti facilmente a una frase di senso compiuto è il passo più importante nella definizione della strategia e talvolta anche il più difficile.

Spesso capita d’individuare delle keyword con ottimi volumi di ricerca ma difficili da integrare in maniera spontanea e naturale in un testo, quindi può risultare complesso valutare anche altre parole alternative con più senso grammaticale.

Un aiuto per trovare parole chiave correlate, quando utilizzi il tuo strumento di ricerca preferito è selezionare “corrispondenza generica” fra le opzioni. In questo modo otterrai una folta schiera di potenziali alternative che potrebbero adattarsi meglio al tuo testo per renderlo più naturale e scorrevole.

2 – Considera i tuoi obiettivi

Prima di iniziare a scrivere, tieni sempre a mente lo scopo del tuo contenuto oltre a ciò di cui parlerà. “Scrivere per le persone” significa calibrare le tue scelte SEO anche rispetto agli intenti di ricerca e all’audience che vuoi intercettare.

Pensa al tuo pubblico e a dove questo si posiziona nel tuo content marketing funnel. Se stai provando catturare l’attenzione degli utenti nelle fasi iniziali della tua strategia di conversione, prova a utilizzare delle keyword long tail, spesso queste sono formulate sotto forma di domande.

È stimolante avere delle buone idee su come potersi posizionare in alto nella SERP per le parole chiave con i volumi di ricerca più elevati, ma devi anche essere realistico riguardo alle tue capacità e risorse per realizzare concretamente questo obiettivo.

Un primo check da fare è sicuramente quello di controllare la colonna relativa alla “keyword difficulty” nel tool SEO che preferisci. Su Semrush, ad esempio, un punteggio di difficoltà delle parole chiave superiore a 50 può essere difficile da gestire e richiede non solo un contenuto straordinariamente completo, ma anche backlink e un punteggio di autorità del dominio di provenienza molto elevato.

Per raggiungere le stelle (ovvero posizionarsi primi su un motore di ricerca), potresti dover mirare a un obiettivo un po’ più in basso nel cielo.

smartphone ricerca google keyword

3 – Controlla bene la pertinenza e l’intento di ricerca

Prima di selezionare definitivamente una keyword, ricontrolla bene la sua pertinenza. Si tratta di un passaggio molto rapido: inserisci la parola chiave sul motore di ricerca e osserva i risultati, la SERP ti rivelerà tutto. È uno step importante specialmente quando le tue keyword contengono degli acronimi.

Assicurati sempre che i risultati di ricerca siano coerenti con la tematica per cui stai cercando di posizionarti e che l’intento di ricerca per quella specifica query sia in linea con il tipo di contenuto che stai decidendo di realizzare.

Una parola chiave pertinente ti permetterà di attirare la giusta audience che poi interagirà ulteriormente con il tuo sito controllando altri articoli del blog, contattando il tuo team di vendita, generando un lead oppure acquistando direttamente un tuo prodotto/servizio. La creazione di contenuti richiede molto tempo e impegno, quindi assicurati sempre di sfruttare al massimo le migliori keyword per estrapolare il massimo valore da ogni tuo sforzo creativo.

Strategia SEO di successo: le persone al centro

Prima di metterti comodo con una bella tazza di tè e la tua musica preferita per dedicarti a scrivere i tuoi contenuti, ricorda sempre di completare prima la ricerca delle parole chiave e di inserire quelle selezionate nell’intestazione della pagina. Saranno la tua stella polare e guideranno la tua scrittura in modo da non dover rieditare il tuo testo per inserirle successivamente.

Sebbene i bot dei motori di ricerca col tempo stiano diventando molto intelligenti, ricordati che il tuo pubblico lo sarà sempre di più, tieni a mente che scrivi per loro!

Se pensi che i contenuti del tuo sito abbiano bisogno di una spinta SEO visita i nostri servizi, contattaci e scopri tutti i modi in cui TEAM LEWIS può aiutarti.

Contattaci