Skip to main content
TEAM LEWIS LEWIS

Di

TEAM LEWIS

Pubblicato il

novembre 30, 2022

Tag

digital marketing, podcast, SEO

Perché dovresti ottimizzare il tuo Podcast in ottica SEO? E quali sono le migliori strategie e i vantaggi che potresti ricavarne in termini di traffico e visibilità? Proviamo a scoprirlo insieme.


La SEO (Search Engine Optimization) è un’area del digital marketing utilizzata per migliorare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca. Si tratta di ottimizzare i tuoi contenuti online per renderli maggiormente visibili a chi sta cercando esattamente quegli argomenti o topic.

Quando si parla di SEO si pensa all’ottimizzazione dei siti web e dei loro contenuti su Google, ma oggi è diventata fondamentale anche per altre piattaforme o social, per esempio YouTube per i video, Amazon per le schede prodotto e TikTok per gli argomenti trattati dai creator. Anche i Podcast ovviamente possono beneficiare di una ottimizzazione SEO e i vantaggi in questo caso possono essere diversi.

Anche Google stessa in realtà racchiude diversi motori di ricerca e relative SERP, per esempio per le immagini, per i prodotti e altre ancora. E se te lo stai chiedendo, la risposta è si. Ci sono SERP specifiche anche per i podcast.

Perché ottimizzare un podcast per la SEO?

Le ragioni per ottimizzare un podcast per la SEO posso essere diverse. Innanzitutto, come accade per la SEO dei siti web, l’ottimizzazione consente di migliorare il posizionamento dei contenuti del podcast sia nei risultati di ricerca di Google che in quelli delle varie piattaforme su cui questi sono presenti.

Inoltre, un podcast ben ottimizzato per la SEO sarà più facile da trovare per gli utenti interessati, aumentando così la probabilità che decidano di ascoltarlo. Considera anche che una buona ottimizzazione SEO consente di posizionare il podcast tra i risultati dei motori di ricerca, aumentando così le possibilità che gli utenti lo ascoltino e interagiscano.

Insomma, una corretta ottimizzazione SEO ti permetterà di arrivare a quante più persone possibile ampliando il tuo pubblico.

Come ottimizzare un podcast per la SEO

Ecco a te una lista di azioni concrete da poter intraprendere per ottimizzare il tuo podcast grazie all’utilizzo delle migliori strategie SEO.

  1. Scegli le parole chiave da utilizzare nel tuo podcast

    Una volta scelto il tema centrale del tuo podcast e delle tue puntate, sfrutta tool come Google Trends o SEMrush per comprendere quali sono le combinazioni di termini più cercate dalle persone per informarsi sugli argomenti che tratterai nei tuoi episodi. Potrebbe sembrarti banale, ma questo è il primo passo fondamentale per creare una strategia SEO di successo.

  1. Crea un titolo accattivante

    Fai in modo che il titolo attiri l’attenzione degli utenti, ma soprattutto, che sappia racchiudere in poche parole il contenuto del tuo podcast o dell’episodio. Se possibile, puoi provare a inserire le keyword nel titolo del tuo podcast, preferibilmente nella parte iniziale, purché in modo naturale e non forzando il testo. Ricorda che scrivi per le persone, non per gli algoritmi. Quanto più il titolo sarà chiaro e pertinente al contenuto, tanto più riuscirai a intercettare il traffico di ricerca di utenti potenzialmente in target.

  1. Descrizioni, tag e metadati

    Come per il titolo, cerca di inserire le keyword per cui intendi posizionarti anche nella descrizione del podcast e delle singole puntate. Non dimenticare di aggiungere anche i tag. Ricorda che le persone trovano nuovi podcast da ascoltare a partire dagli argomenti di loro interesse. Cerca quindi di includere tutti i tag necessari al tuo podcast e ai singoli episodi, in modo da poter essere visto se qualcuno cercherà suggerimenti di nuovi podcast da ascoltare a proposito dei tuoi temi di interesse.

  2. Pubblica le trascrizioni degli episodi

    Google Podcast ha iniziato da poco a trascrivere i contenuti audio dei podcast indicizzati. Certo, i risultati non sono perfetti, ma almeno in questo modo gli algoritmi riescono ad avere un’idea più chiara e precisa dei contenuti. Per lo stesso motivo, valuta di pubblicare tu stesso la trascrizione degli episodi del tuo podcast. L’operazione potrebbe portarti via un po’ di tempo, ma avrai modo di dare ai motori di ricerca tutte le informazioni (e le keyword) relative ai tuoi contenuti audio. Senza contare che questo renderà i tuoi contenuti audio più inclusivi, potranno infatti essere fruiti anche da persone non udenti.

  3. Condividi il podcast sui social media

    Pianifica un vero e proprio piano editoriale per pubblicare le puntate del tuo podcast sui social che ritieni più in target con la tua audience. Se realizzi anche una versione video del tuo podcast valuta l’opportunità di creare anche dei brevi video verticali da pubblicare sia su Instagram che TikTok, utilizzando alcune parti salienti delle tue puntate e le giuste keyword nella descrizione e negli hashtag. Gli ascoltatori abituali di podcast amano scoprire sempre nuovi contenuti audio e suggerirli agli amici. Sii presente sui social per intercettare e incentivare queste conversazioni.

  4. Ottimizza la pagina che ospita il podcast

    Se hai dedicato una landing page specifica al tuo podcast assicurati che questa sia configurata correttamente e rispetti tutte le regole principali della SEO onsite per assicurarti di posizionarti in alto nella SERP di Google. Ottimizza H1, H2, tag title e immagini inserendo le giuste keyword e applica lo stesso principio anche alle trascrizioni degli episodi.

  5. Google Podcast

    Come abbiamo detto all’inizio, Google ha una SERP specifica dedicata proprio ai contenuti audio. Per questo motivo può essere un’ottima idea includere il tuo podcast anche in Google Podcast, in modo che sia già indicizzato e che Google possa mostrarlo agli utenti che stanno cercando nuovi contenuti da ascoltare inerenti ai temi che tratti.

Stai pensando di aggiungere il Podcasting al tuo marketing mix? Contattaci per conoscere tutti i modi in cui TEAM LEWIS può aiutarti.

Contattaci