Skip to main content
TEAM LEWIS LEWIS

Di

Yasmine Boucetta

Pubblicato il

maggio 31, 2021

Tag

Alla fine ci sono anche io...


Qualche settimana fa, sono entrata anche io su Clubhouse, la piattaforma audio dell’anno, per capire l’origine di tutto il clamore. Speravo di scoprirci suggerimenti e trucchi, e ho passato il tempo a cercare di immaginare come poter usare la piattaforma per i brand. Anche se un gran numero di piccole aziende stanno già utilizzando Clubhouse per costruire maggiori connessioni con partner e clienti, le aziende più grandi potrebbero voler sfruttare al meglio Clubhouse man mano che l’applicazione si sviluppa e migliora.

Dopo aver trascorso alcune settimane su Clubhouse, definirei la mia esperienza finora come tempo ben speso.

Clubhouse non è solo l’ennesima piattaforma di social media. L’applicazione è tutta incentrata sullo scambio di idee e opinioni su argomenti specifici, l’apprendimento e l’ispirazione su temi di interesse. È davvero il mix di diverse tendenze, come audio, live e social. Ci si sente molto più intimi e vicini rispetto ai social media basati sul testo.

Ma attenzione, può creare dipendenza e il tuo obiettivo deve essere chiaro.

Entrare in Clubhouse all’inizio è un po’ come andare a una festa dove non si conosce nessuno. I nuovi iscritti hanno un’emoji di benvenuto 🎉 sulla loro foto del profilo nei primi sette giorni. La piattaforma è intuitiva e volutamente molto semplice.

Anche se è solo su invito, è abbastanza facile trovare qualcuno che sia già un membro di Clubhouse e convincerlo a mandarti un invito. Una volta che sei lì, puoi trovare facilmente la tua strada. Chiunque può unirsi e ogni opinione è benvenuta, purché segua le linee guida della comunità in termini di rispetto e trasparenza.

Le basi di Clubhouse

Clubhouse ha poche funzioni basilari: Club, Room, e profilo, ed è necessario saperle usare bene per sfruttare al meglio la piattaforma.

  • Club: puoi seguire i club esistenti a proposito dei tuoi interessi (per esempio, arte, tecnologia, benessere, sport, ecc) o creare il tuo club. Seguendo i club, sarai avvisato quando c’è una stanza nell’ambito di quel club. Come azienda, potresti creare un club con il nome del tuo brand o l’argomento della tua attività e aggiungere una descrizione con le informazioni sulle stanze che organizzerai. Poi invita la tua rete (dipendenti, partner, blogger, ecc.) a unirsi al club.
  • Room (Stanze): puoi unirti a stanze collegate ai club, permettendo all’organizzatore della stanza di raggiungere tutti i membri di quel club e aumentando il numero potenziale di iscritti. In una stanza, vedrai vari livelli di persone. In cima ci sono i moderatori/presentatori, ovvero quelli “sul palco” che guidano la conversazione. Nel mezzo ci sono le persone che sono seguite dai moderatori/presentatori. E in fondo ci sono tutti gli altri, il pubblico diciamo. Queste ultime categorie possono alzare la mano per salire sul palco (previa approvazione dei moderatori) per parlare e condividere i propri pensieri sull’argomento della stanza.
  • I profili delle persone: mentre sei in una stanza, potresti e dovresti controllare il profilo delle persone che parlano o partecipano e seguire quelle con cui condividi interessi e valori. Se non li segui mentre sei nella stanza, potresti non incontrarli più e perdere l’occasione. Puoi anche attivare le notifiche per sapere quando il nuovo contatto parla (attraverso la campana sul profilo).

Come iniziare?

Una volta ottenuto un invito, puoi iniziare a creare il tuo profilo, cercare persone e club e unirti alle stanze. Mi sono imbattuta in una stanza dove le persone stavano accogliendo i nuovi arrivati per aiutarli a capire velocemente come funziona Clubhouse, che mi è stata molto utile. Anche sono sicura che le loro intenzioni di aiutare erano sincere, quelle persone vogliono anche che tu le segua su Clubhouse e aiutandoti ti incoraggiano a farlo. Questo è uno dei modi per costruire la tua base di follower, aiutando le persone e offrendo un servizio.

Tuttavia, il modo migliore per aumentare la tua fanbase è creare club e organizzare stanze moderare le tue conversazioni. Allo stesso modo, puoi partecipare alle stanze organizzate da altri e alzare la mano per parlare.

Quali sono le opportunità per i brand?

Anche se non sei pronto a parlare nelle stanze, avrai sicuramente modo di imparare qualcosa o di avere un’ispirazione. Si possono incontrare esperti nelle stanze che parlano di come aiutare i brand a generare lead o a migliorare la propria SEO. Quello che mi ha colpito di più è la qualità di alcune conversazioni e la professionalità di alcuni degli speaker/moderatori. Questo perché una larga parte di questi eventi sono consolidati o ricorrenti, moderati da speaker professionisti (giornalisti, professionisti del marketing, coach, formatori, ecc.). Ma naturalmente ci sono anche molti speaker non professionisti che moderano, e tu potresti diventare uno di loro.

Ricorda, Clubhouse è un posto per conversazioni audio casuali, in cui poter entrare liberamente. Se sei un marketer o un imprenditore, la tentazione di usare la piattaforma per promuovere prodotti o servizi potrebbe essere forte. Tuttavia, il tuo pubblico non sarà sempre ricettivo a contenuti simili, preferendo magari conversazioni libere e suggerimenti reciproci.

La piattaforma offre l’opportunità di fare social listening, capire le tendenze, essere altamente rilevanti e coinvolgere il pubblico. Attraverso la tua voce e la tua esperienza, puoi aumentare la fiducia nel brand e condividerne i punti di vista, il che contribuirà alla costruire della tua fanbase e della tua brand reputation. Ciò che è importante è la storia: il messaggio e la narrazione del tuo brand devono essere chiari punti di partenza per sviluppare le conversazioni.

Neon "club"

Buone pratiche su Clubhouse:

  • Usa il tuo nome reale (nome, cognome) come faresti su LinkedIn
  • Scrivi una biografia usando MOLTE emoji, includendo le lingue parlate e le parole chiave (per esempio, tecnologia, AI, trasformazione digitale, marketing, crescita personale, politica, filosofia, musica, diversità, ecc.)
  • Quando sei in una stanza, mantieni sempre il muto e toglilo solo quando stai parlando, come faresti in una call Zoom o Teams.
  • Quando parli, sii gentile e rispettoso, genuino, e soprattutto, resta in tema.
  • Quando sei in una stanza, per mostrare che approvi o ti piace qualcosa, puoi mettere e togliere il muto di seguito come se stessi battendo le mani.
  • Si può lasciare una stanza in silenzio e non è necessario parlare per farlo.

Opportunità offerte da Clubhouse:

  • Dar voce al tuo brand
  • Parlare di qualsiasi cosa ti interessi (tecnologia, scienza, sport, arte, ecc.) e trovare persone con interessi comuni, a qualsiasi ora del giorno e della notte
  • Costruire o estendere la tua rete per scopi privati o professionali
  • Trovare opportunità di business e costruire la tua reputazione
  • Coinvolgere persone/influencer con cui altrimenti non avresti mai la possibilità di parlare
  • Ascoltare suggerimenti dai leader aziendali o di settore

Le sfide di Clubhouse:

  • Accesso ai tuoi dati, non solo quelli disponibili nel tuo profilo, ma anche quelli collegati (per esempio i link ad altre piattaforme di social media inseriti nella tua bio) e i dati audio delle conversazioni di Clubhouse (a meno che non siano silenziati)
  • Connessioni con persone non ben intenzionate che discutono di argomenti illegali (razzismo, antisemitismo, sessismo)
  • Spam. Funziona come su ogni altra piattaforma o casella di posta elettronica, basta essere consapevoli che ci si potrebbe imbattere in spammer e persone che cercano di vendervi qualcosa (per esempio micro crypto valute, ecc.)

Dati e crescita

Clubhouse ha sei milioni di utenti registrati a livello globale ed è anche la quinta app più scaricata nella categoria “Social Media Network” dell’App Store, subito dopo Facebook, Messenger, WhatsApp e Discord. Sta crescendo rapidamente a livello internazionale.

Grafico sulla crescita di Clubhouse

grafico sull'audience di Clubhouse

  • Da poco Clubhouse è disponibile anche per Android. Ora potremo scoprire se la piattaforma diventerà davvero mainstream, ma soprattutto se avrà un monopolio. LinkedIn, Spotify, Discord (che Microsoft sta cercando di acquistare), Facebook e Instagram hanno già iniziato ad abbracciare e sviluppare l’audio per le proprie piattaforme, e Twitter ha appena lanciato una funzionalità che emula la condivisione audio, Spaces. Probabilmente vedremo un’alta adozione di funzionalità dedicate alla condivisione di contenuti audio sui canali social nei prossimi mesi.
  • Clubhouse è fantastico per imparare qualcosa di nuovo e per creare connessioni. Siamo curiosi di scoprire in che modo la piattaforma si svilupperà in futuro per aiutare le aziende a generare lead e clienti e in che modo (ci saranno attività a pagamento?).

Se vuoi sapere perché Clubhouse dovrebbe essere sul radar delle tue attività di marketing, leggi questo articolo. Se invece vuoi saperne di più sui servizi Social Media Marketing di LEWIS, contattaci.

E se vuoi, mi trovi su Clubhouse @yascan.

Contattaci